lunedì 20 marzo 2017

Lemon curd Tart


Forse non è la torta più adatta per celebrare la festa del papà, forse è un pò più pertinente per la festa della mamma, ma poco mi importa.
Al mio papà piacciono i sapori freschi e agrumati, se ricordano il mare, soprattutto quello sardo, meglio ancora! 
Non avendo nessuna ricetta che preveda l'uso del mirto ho optato per il limone, che comunque adora (non a caso quando tenta di fare una torta pronta bruciandola immancabilmente, sceglie sempre quella al limone) proponendolo in versione British.

Il giorno della festa del papà non sono rimasta a casa, ero a Casteggio a fare una grigliata con il mio ragazzo e i suoi amici. 
La sera prima però avevo preparato questo dolce, apposta per la festa del papà; almeno dopo il pranzo con i nonni avrebbero avuto il dolce, visto che la sua torta di pane dalla ricetta segretissima (solo perché le dosi le fa a occhio :p) l'aveva preparata apposta per farcela assaggiare alla grigliata e, a sorpresa (visto che non a tutti può piacere👼)  è stata ampiamente apprezzata.
Per fortuna domenica sono riuscita a tornare in tempo a casa: stavano aspettando la zia che non era ancora arrivata e così siamo riusciti a festeggiare tutti insieme il giorno dedicato alla mia stella polare, senza il quale (insieme alla mia mamma e ai miei nonni ovviamente) oggi non sarei la ragazza che sono e la donna che un giorno sarò.


Quando ero bambina, le maestre Grazia e Maria Concetta, per ogni occasione ci insegnavano poesie, filastrocche e ci aiutavano a preparare dei lavoretti divertenti da regalare poi ai nostri genitori.
Probabilmente questa, sarebbe stata una delle filastrocche che ci avrebbero proposto di recitare in occasione della festa del papà. 
Qualche verso semplice, spontaneo, a cui ognuno può dare la propria personale lettura e interpretazione, e che proprio per questo si rivela non essere una filastrocca qualunque ma un inno d'amore al proprio papà e alla vita.

Prima che nascessero i papà
il mondo era quadrato:
non c’erano le piante,
neppure un albero di cioccolato.
Il sole non riusciva neppure a tramontare
visto che ancora non sapeva rotolare.
I prati non avevano l’erba dipinta,
e i petali dei fiori avevano una faccia stinta.
Se guardavi il cielo vedevi solo nero,
tutto il mondo era scuro e serio serio.
Ma poi è arrivato il mio papà.
Ha arrotolato il cielo intorno al mondo,
ha insegnato al sole a rincorrere le stelle,
e perché la notte non facesse poi paura al suo bambino
ha acceso in cielo un faro e qua e là qualche lumino.
Ha regalato note anche agli uccelli,
e tra i rami degli alberi ha legato solo sogni belli.
Tutto questo ha fatto per me il mio papà.
Ma so, che per il mio amore,
sta costruendo un mondo ancora migliore



Ingredienti 

Per la pasta frolla
  • 250 g di farina 00
  • 100 g di burro
  • 100 g di zucchero
  • 1 uovo
  • Un pizzico di sale
  • Un cucchiaino di lievito per dolci
  • Una bustina di vanillina
Per il lemon curd
  • 2 uova
  • 60 g di burro
  • 170 g di zucchero
  • 2 limoni 
  • 1 cucchiaino di fecola di patate 
Preparazione

Per la pasta frolla: Lavorate il burro morbido con lo zucchero, aggiungete l'uovo leggermente sbattuto, la farina, il sale, la vanillina e il lievito per dolci.
Impastate bene il tutto fino a quando non avrete ottenuto un panetto omogeneo (ma attenzione a non lavorare troppo la frolla perche altrimenti rischiate di non riuscire a stenderla dopo perché l'impasto sarà troppo friabile).
Lasciatela riposare in frigorifero per almeno 1 ora coperta con della pellicola trasparente.
Stendete la frolla in una teglia foderata con della carta da forno e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta. 
Ricoprite con dei legumi che facciano peso durante la "cottura in bianco", e fate cuocere in forno a 180°C per 20 minuti.
Lasciate raffreddare e preparate la crema.

Per il lemon curd: grattugiate la buccia dei due limoni precedentemente lavati e asciugati e filtratene il succo.
Fate fondere il burro a bagnomaria, aggiungete il succo e la buccia dei limoni, lo zucchero, la fecola di patate e le due uova intere.
Fate cuocere a fiamma dolce mescolando continuamente con delle fruste fino a quando la crema inizierà ad addensarsi e nel caso si formino dei grumi, passatela al mixer.
Lasciate raffreddare completamente.

Versate il lemon curd nella crostata, decorate con qualche fragola o fettina di limone e lasciatela riposare in frigorifero. 
Il giorno dopo è ancora più buona!





Nessun commento:

Posta un commento