domenica 28 agosto 2016

Crostata integrale al cioccolato e lamponi: l'Antica di Ernst Knam



Buongiorno a tutti!! 😊
È da un po’ di settimane che non aggiorno il blog, ma si sa, al mare si preferisce ridurre l’uso della tecnologia per dedicarsi al relax, al sole, alle acque cristalline, alle nuotate, ad amici e famiglia, staccando un po’ anche dalla solita routine...anche se, andrò controcorrente, ma a me ora manca un pochino.☺
E infatti non sono proprio così disperata dal ritornare a Milano.


Ho trascorso quindici giorni fantastici con la  mia famiglia in Sardegna e ora, abbronzata, rilassata e felice, sono pronta a tornare supercarica nella mia città per dedicarmi agli esami in università e alle mie solite attività, circondata dalle persone che amo e che mi incentivano sempre ad avere grinta ed entusiasmo in tutto ciò che faccio e amo fare…anche a pasticciare in cucina! :p


Prima d trascorrere queste due settimane al mare però, mi sono concessa tre giorni in montagna per raggiungere zia e nonni e festeggiare il compleanno con tutta la mia famiglia.


24 anni trascorsi accanto alle persone che amo,
24 compleanni festeggiati nel modo più semplice e dolce tra le mura della nostra “baita”, circondata dalle mie verdi montagne che mi hanno vista crescere.
24 anni felici in cui, anche nei momenti difficili ho avuto molto da imparare, sempre affiancata da egregi insegnanti: quelli che non cambierei mai e che amo per ciò che sono e per quello che mi hanno permesso di diventare.
24 anni fatti di sorrisi e risate, di nostalgia e di occhi emozionati che sperano sempre in un futuro positivo in cui restare uniti, felici sempre come ora.



Beh, 24 anni ho deciso di festeggiarli regalandomi anche una signora torta che, ammetto di avere avuto il terrore di trasformare in qualcosa di immangiabile 😁
Sicuramente non sarà uguale all’Antica di Ernst Knam, 
però devo ammettere che nonostante i miei timori soprattutto dovuti al fatto che la pasta frolla non è mai stata un mio forte 
(i biscotti natalizi mi hanno traumatizzato -.-), 
questa torta è stata un capolavoro che sicuramente rifarò.


Un guscio di pasta frolla integrale che racchiude un cuore di marmellata di lamponi avvolta nella ganache al cioccolato fondente: squisita!😍 
Realizzare la torta non è affatto difficile! 
Ha tempi un pochino lunghi a causa della cottura e del riposo della pasta frolla e della ganache al cioccolato, ma vi assicuro che se vi affidate alla ricetta che troverete cliccando qui, andrete sul sicuro e avrete preparato una torta di cui non riuscirete piu a farne a meno.😊



Ingredienti per uno stampo da 26 cm

Per la frolla integrale

125 gr di burro
125 gr di zucchero semolato
1 uovo
Un pizzico di sale
1/2 stecca di vaniglia (io ho usato una bustina di vanillina)
5 gr di lievito per dolci
120 gr di farina 00
120 gr di farina integrale

Ingredienti per la ganache al cioccolato


  • 220 gr di panna liquida (non dolcificata) 
  • 300 gr di cioccolato fondente

Ingredienti per la farcitura

  • 1 vasetto di mannella di lamponi
  • una vaschetta di lamponi freschi

Preparazione 

Lavorate il burro ammorbidito con lo zucchero fino ad ottenere una crema.
Aggiungete la farina integrale, la farina 00, la vanillina, un pizzico di sale, il lievito per dolci e l'uovo, quindi impastate bene gli ingredienti per almeno 10 minuti.
Formate una palla e avvolgetela nella pellicola trasparente.
Lasciatela riposare in frigorifero per almeno un'ora, poi stendetela in una teglia (meglio se usate uno stampo a cerniera) foderata con della carta da forno. 
Cercate di darle uno spessore dai 3 ai 5 mm e di ricavare dei bordi alti tanto da poter contenere sia la marmellata che la ganache al cioccolato.
Farcite la frolla con la marmellata di lamponi e fate cuocere per 20 minuti a 175°C.

Lasciatela raffreddare completamente e intanto preparate la ganache.
Non appena la panna inizierà a bollire, spegnete il fuoco, aggiungete il cioccolato spezzettato e mescolate di tanto in tanto fino a quando non avrete ottenuto una cioccolata densa e lucida.
Versate la ganache sulla crostata e  lasciate raffreddare per qualche ora in frigorifero.
Prima di servire, decorate con i lamponi  (meglio non lavarli per evitare muffine e che si ammoscino).
Un capolavoro. 😊






venerdì 12 agosto 2016

Cookies morbidi con pepite di cioccolato fondente


Sono appena arrivata in montagna per trascorrere un weekend in totale relax immersa nel verde della natura.
Mancano poche settimane a settembre ma qui già si inizia a respirare profumo di autunno: il sole è ancora tiepido ma la mattina e la sera l'aria è già piuttosto fresca.


Tra qualche settimana quando tornerò qui a sistemare casa,
dopo aver trascorso quindici giorni al mare, le foglie degli alberi avranno già iniziato ad ingiallire e il prato sarà diventato un tappeto dalle tinte calde che scricchiola sotto ad ogni passo.
Mi piace questo rumore, ricorda un po' il fuocherello scoppiettante del camino che riscalda la casa in autunno dopo mesi e mesi in cui è rimasto a riposo: mi mette allegria e mi infonde serenità.


Ho sempre amato stare seduta sul pouf vicino al camino.
Da bambina guardavo le fiamme che saltellavano, chiedevo a papà di farmi il formaggio fuso o di cuocere le  castagne raccolte in giardino e restavo lì, a guardarlo mentre alimentava quelle fiamme che continuavano a crescere, a scaldare e a cambiare senza mai fermarsi: da studentessa di filosofia oggi direi "panta rei!".

Oggi amo stare davanti al camino a leggere un buon libro, a scrivere, a riflettere...e a continuare ad ascoltare il nonno che mi ricorda di non fare come Pinocchio che addormentatosi davanti al fuoco si era arrostito i piedi! 😂😊


Bhe, forse ora che settembre non è ancora arrivato, che ancora si sguazza nelle acque cristalline di chissà quale fantastico paradiso marittimo e il caldo ancora non ci abbandona, parlare di autunno, camino, montagne e fuocherello scoppiettante, non è proprio coerente con il periodo :p
Però, devo essere sincera?!
A me l'autunno piace e la routine che da settembre ricomincerà a farsi sentire, mi manca.


Mi mancano le tinte calde di ottobre, l'atmosfera casalinga e accogliente, svegliarmi con la nebbia e l'aria pungente (anche se adoro anche le colazioni estive "baciata dal sole"😆), l'abbraccio dei maglioni caldi e dei cappottini, l'arietta pungente mattutina, i profumi e i sapori autunnali e invernali...e le cioccolate calde! 😋
Amo tutte le stagioni e ognuna per motivi diversi, ma amo l'autunno perché sa regalare un'atmosfera diversa, calda e accogliente che profuma di casa.

E ora vi propongo dei biscottini morbidi e golosi, molto autunnali, perfetti per ogni momento della giornata, la cui ricetta originale potete trovarla qui.


Ingredienti 
  • 100 g di burro morbido
  • 60 g di zucchero di canna
  • 40 g di zucchero semolato
  • 100 g di gocce di cioccolato fondente
  • 1 uovo
  • 230 g di farina
  • 6 g di lievito per dolci
  • Una bustina di vanillina 
  • Un pizzico di sale 
Preparazione 

In una ciotola sbattete energicamente con delle fruste il burro morbido con lo zucchero semolato e con quello di canna fino a quando non otterrete un composto chiaro e spumoso. 
Aggiungete l'uovo leggermente sbattuto e incorporatelo al composto.
Unite la farina, il sale, la vanillina e il lievito e da ultimo le gocce di cioccolato fondente; quindi mescolate bene il tutto.
Formate una palla e lasciatela riposare in frigorifero avvolta in una pellicola per almeno un'ora.
Ora, dopo aver foderato una teglia con della carta da forno, prendete una piccola quantità di impasto (circa 30 g) e formate delle palline (non le dovete schiacciare: in cottura i biscotti si allargheranno e resteranno morbidi).
Fate cuocere i biscotti in forno pre riscaldato a 180 °C per 10 minuti, lasciateli raffreddare completamente e conservateli in una scatola di latta (sempre se ne avanzano! :p).








martedì 9 agosto 2016

Strudel agli spinaci con mozzarella e pinoli


Stasera ricetta rapida, facilissima e svuota frigo!!!
Ancora qualche giorno e anche io vedrò il mare per due settimane finalmente!
Sabbia, sole, acque cristalline aspettatemi!!🐚😎

Per omaggiare la mia attuale tintarella di luna leggermente affumicata dal sole milanese, vi propongo un classico leggermente rivisitato che più che un'anticipazione di mare, è più un ricordo montano, ma ci piace lo stesso! :p

Strudel agli spinaci con mozzarella e pinoli...e una spolveratina di semi di papavero sulla superficie😊
Vi va?!

Allora iniziamo subito che la cena è imminente! ;)


Ingredienti
  • Un rotolo di pasta sfoglia rettangolare 
  • Una busta di spinaci surgelati
  • 40 g di Pinoli
  • 80 g di mozzarella 
  • 100 g di ricotta 
  • 80 g di parmigiano grattugiato
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Noce moscata q.b.
  • Un uovo + un tuorlo
  • Semi di papavero q.b.
Preparazione 

Fate cuocere gli spinaci in una padella antiaderente con un filo di olio; salate e aggiungete la noce moscata a cottura quasi ultimata.
Lasciate raffreddare e aggiungete la ricotta, un uovo leggermente sbattuto, il parmigiano grattugiato e i pinoli.
Mescolate il tutto e versate il composto al centro della pasta sfoglia che nel frattempo avrete steso su una teglia foderata con della carta da forno.
Disponete la mozzarella tagliata a cubetti sul letto di spinaci, quindi arrotolate la sfoglia su se stessa formando lo strudel.
Bucherellate la superficie della sfoglia, spennellatela con un tuorlo e decorate con una manciata di semi di papavero.
Fate cuocere in forno già caldo per 35-40 minuti a 180°C.
Il cuore di mozzarella fila che è un piacere!!!😊



Paccheri leggeri al salmone e panna di riso


Mai disperare! 
Finalmente mi sono decisa ad imparare a cucinare primi e secondi oltre a torte dolci e salate 😆
Si, perché in estate, non è che la voglia di accendere il forno sia molta eh! 
Quindi a parte cheesecake o dolci al cucchiaio  (di cui però non andiamo matti) non ho molta scelta  (per le limitate possibilità del mio "laboratorio" personale ovviamente 😌).


Quindi, complice il tempo più o meno libero dallo studio di queste ultime settimane di vacanza (per me le prime in realtà :p) e gli impiattamenti stratosferici del mio ragazzo che si regala piatti da chef quando IO non ci sono e non li posso assaggiare😬, la mia vena creativa ha avuto uno slancio e si è accanita su paccheri, tagliatelle e mezze penne (a breve arriveranno anche queste ricette😊)....
Risultato?!
Bhe, direi che d'ora in poi Favole a Merenda sarà arricchito anche dal menu salato!😀 


Intanto per chi vuole restare in linea senza rinunciare al gusto, vi propongo un piatto unico sano e molto saporito!
Pasta (io ho usato i paccheri) con panna e salmone! 
Panna?!?! 
Si, in casa non si usa quasi mai, ma ora che abbiamo scoperto la versione vegetale e leggera, mi sa che la useremo più spesso😊

E ora...spadelliamo!


Ingredienti (per due persone)
  • 100 g di paccheri 
  • 100 g di salmone fresco (o tartare di salmone già abbattuto e tagliato a cubetti)
  • Mezza cipolla
  • Panna vegetale (per me di riso) q.b.
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Erba cipollina (facoltativo)
Preparazione 

Tritate finemente la cipolla e fatela appassire in una padella antiaderente con un filo d'olio extravergine.
Aggiungete il salmone tagliato a cubetti e fatelo cuocere tenendo la fiamma bassa, quindi unite la panna vegetale e mescolate.
Nel frattempo fate cuocere i paccheri e quando saranno aldenti uniteli al salmone e alla panna (aggiungendone dell'altra se dovesse essersi asciugata).
Salate secondo il vostro gusto e completate, se gradite, con un pizzico di erba cipollina fresca.
Servite la pasta calda e cremosa....vorrete il bis!😊