sabato 30 luglio 2016

Ciambellone allo yogurt con pesche gialle e mirtilli



Svegliarsi con il sole che inonda la casa, gli occhi ancora assonnati ma subito risvegliati dal bagliore della luce e dalla luminosità dei prati verdeggianti, il melodioso canto dei merli e il ticchettio prodotto dal lavoro incessante del picchio dalla cresta rossa che ha deciso di prendere casa nel tronco del noce davanti alla finestra della cucina; le api operose che svolazzano di fiore in fiore e le farfalle che si esibiscono in colorate danze aeree.
Questa è l'estate che si respira anche a Milano, nelle zone nascoste della città che ancora non sono state intaccate dalla sua frenesia.


E poi il profumo del caffè appena fatto che si espande in tutta la casa giungendo fino al cuscino e invitandomi ad abbandonare il regno di Morfeo per condurmi invece a quello accogliente e familiare in cui la mamma mi vizia con una bella tazza di cappuccino appena fatto (con le temperature attuali in realtà il cappuccino bollente è stato sostituito da una scodella di yogurt greco e frutta secca presto palestra😀).
Si, anche questi sono risvegli estivi molto graditi.


E se poi al caffè si aggiunge un succo di frutta fresca con una bella fetta di sofficcissimo ciambellone allo yogurt con pezzetti di pesche gialle e  mirtilli che fanno subito estate, la giornata non può che iniziare alla grande!😊


E mettiamo poi che tra gli ingredienti di questa torta 
- che in realtà nella mia mente voleva essere un plumcake con tanto di pesche, mirtilli e mandorle a lamelle che avrebbero dovuto decorarne la superficie - oltre alla frutta, alla farina, alle uova, allo yogurt e allo zucchero sia prevista anche una sconfinata quantità di amore, 
di quello che poi si diversifica per tipo ma non per intensità in base alle persone a cui lo si offre, secondo voi può rendere le colazioni (o i dopocena e i post merenda a base di mestoli di yogurt al cocco da mezzo chilo 😊) ancora più dolci?! 😗


Ingredienti
  • 150 g di farina 00
  • 50 g di fecola di patate
  • 3 uova
  • Una bustina di vanillina
  • Una bustina di lievito per dolci
  • 250 g di yogurt (io alla vaniglia)
  • 160 g di zucchero
  • 100 ml di olio di semi
  • Scorza grattugiata di mezzo limone
  • Un pizzico di sale
  • 125 g di mirtilli 
  • 2 pesche 
Preparazione

In una ciotola lavorate le uova con lo zucchero, la vanillina, la scorza grattugiata del limone e il sale per almeno 5 minuti fino a quando non otterrete un composto chiaro e cremoso.
In un altro recipiente setacciate la farina, la fecola e il lievito, quindi aggiungetene due cucchiai al composto liquido e mescolate bene.
Unite anche lo yogurt, mescolate e aggiungete il resto della farina continuando ad amalgamare bene gli ingredienti fino a quando non avrete ottenuto un composto vellutato.
Lavate la frutta, asciugatela e infarinate leggermente i mirtilli e le pesche tagliate a pezzetti (non serve sbucciarle se usate le pesche noci) per evitare che cadano sul fondo della torta. 
Mscolate delicatamente e versate l'impasto in uno stampo da ciambella precedentemente unto e infarinato (se non usate quello in silicone).
Fate cuocere in forno già caldo a 170°C per 45 minuti.
Lasciate raffreddare e poi....che bontà!😀








Ringrazio per la ricetta Tavolartegusto di Simona Mirto dove potete trovare la ricetta originale del suo plumcake allo yogurt 😊



venerdì 29 luglio 2016

Rotolo di frittata con crescenza di capra e prosciutto cotto



Ricetta rapida stasera!
Se anche voi non avete voglia di strafare fornelli ma non volete rinunciare al gusto, questo rotolo di frittata con crescenza di capra e dadini di prosciutto cotto, fa al caso vostro!😊


Un secondo ( o per chi vuole stare attento alla linea, un piatto unico) che accompagnato da un'insalata colorata con lattuga, mais, olive, carotine e qualche noce, appagherà sicuramente il vostro palato in modo leggero ma gustoso! 


Ingredienti
  • 3 uova
  • 50 g di Parmigiano reggiano grattugiato 
  • Sale q.b.
  • Latte q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • 100 g di crescenza 
  • 50 g di cubetti di prosciutto cotto
Preparazione

Sbattete le uova con il parmigiano grattugiato, il sale, il pepe e un goccio di latte.
Versate il composto in una padella antiaderente con un filo d'olio d'oliva e fate cuocere.
Una volta pronta la frittata lasciatela intiepidire, quindi spalmate la crescenza di capra e aggiungete i dadini di prosciutto cotto (o anche speck o pancetta...quello che preferite😊).
Arrotolate la frittata e lasciate in caldo nella padella al coperto fino al momento di servire.
Tagliate il rotolo in tante porzioni quante ne desiderate. 






domenica 24 luglio 2016

Mezze penne alla crudaiola con pinoli e mozzarella di bufala



Adoro i colori nel piatto!
Ho trascorso due giorni in montagna e ovviamente il solito cielo plumbeo carico di pioggia non si è smentito😑
Però, perché piegarsi al grigiume di questo cielo autunnale e triste che rovina lo splendido verde e i meravigliosi colori estivi di queste valli?!
Allora...mettiamo i colori nel piatto! 😀


Questa pasta è velocissima da preparare,  rallegra la vista e appaga il palato! 
Leggera e sana è ideale per l'estate e anche per chi non vuole esagerare in vista dell'imminente prova costume! :p

Pronti...padella...via!!!😀

Ingredienti per due persone 
  • 160 g di mezze penne (meglio se integrali)
  • 2 zucchine
  • 1 cipolla di tropea (piccola)
  • 2 carote
  • 40 g di pinoli
  • 100 g di mozzarella di bufala
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • Qualche foglia di basilico
Preparazione

Fate bollire l'acqua in una padella, salate e cuocete la pasta.
Intanto lavate e asciugate le verdure; sbucciate la cipolla e le carote.
Fate rosolare la cipolla tagliata a fettine sottili in una padella con un filo d'olio.
Tagliate a cubetti le zucchine e le carote a listarelle sottilissime (io ho usato il pelapatate).
Fate cuocere le verdure con la cipolla e a metà cottura aggiungete i pinoli.
Regolate di sale e pepe, mescolate bene e quando la pasta sarà cotta aggiungetela alle verdure.
Impiattate e servite con della mozzarella di bufala fresca tagliata a cubetti e una foglia di basilico....buonissima!😊



giovedì 14 luglio 2016

Cheesecake estiva allo yogurt con pesche e ribes



Ho deciso: il dolce che più mi piace preparare è il cheesecake.
É vero, non lo preparo di frequente, ma quando mi ci metto devo dire che il risultato non delude mai, né la vista né il palato.


Il mese scorso mi ero piacevolmente stupita con la Cheesecake salata tricolore che è stata ampiamente apprezzata (e divorata!), ora sono passata alla versione dolce con questo dolce tipicamente estivo, colorato, con frutta di stagione e con una consistenza così cremosa che si sciolglie in bocca in un'armonia di sapori delicati.


Se devo essere sincera, nonostante il mio dolce preferito sia la crostata di frutta, il cheesecake allo yogurt e frutta è quello che mi rappresenta meglio.
Base croccante e superficie dolce e cremosa, colorata e vivace come me che mi reputo tosta, caparbia, con quei valori e quei solidi principi che i miei nonni e i miei genitori mi hanno insegnato e che mi hanno resa determinata e perseverante (ma anche orgogliosa e testarda, devo ammetterlo :p).


Ma questa crosta solida e croccante alla fine non è che la base di una superficie più dolce e malleabile, colorata e allegra, frizzante e solare...si dai, stando a quanto mi dicono, se fossi un dolce potrei essere davvero un cheesecake che profuma d'estate...anche se amo l'inverno, la neve e il camino acceso...beh dai, la crema bianca allo yogurt lo ricorda alla fine no?!😅


Ingredienti (per una tortiera di 22 cm di diamento)

Per la base
  • 230 g di biscotti Digestive
  • 100 g di burro
Per la crema
  • 370 g di ricotta
  • 170 g di yogurt greco 
  • 250 g di yogurt intero alla vaniglia (o del gusto che preferite)
  • 200 g di panna da montare
  • 100 g di zucchero 
  • 4 fogli (8 g) di colla di pesce (gelatina in fogli)
  • 40 g di latte
  • 125 g di ribes
  • 2 pesche noci
  • Qualche fogliolina di menta

Preparazione

Iniziamo a preparare la base: fate fondere il burro e sbriciolate i biscotti riducendoli a farina. 
Amalgamate bene burro e biscotti e distribuite omogeneamente il composto sul fondo (foderato di carta da forno) di uno stampo a cerniera.
Livellatelo aiutandovi con una spatola e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

Lavate il ribes e una pesca e tagliate quest'ultima a spicchi sottili (non va sbucciata!). 
Disponete la pesca e una manciata di chicchi di ribes sul fondo biscottato e riponete ancora in frigorifero


Intanto mescolate la ricotta con lo yogurt e lo zucchero (io l'ho passato nel mixer per qualche minuto per avere un composto cremoso e senza grumi).
Montate la panna e aggiungetela alla crema di yogurt e ricotta mescolando delicatamente dal basso verso l'alto.
Dopo aver tenuto i fogli di gelatina in ammollo nell'acqua fredda per almeno 15 minuti, strizzateli bene e fateli sciogliere nel latte che intanto avrete fatto intiepidire.
Quindi aggiungete la colla di pesce e il latte alla crema di yogurt, panna e ricotta e mescolate bene il tutto.
Versate il riepieno sul fondo biscottato con sopra la frutta e livellate bene la superficie del cheesecake.

Lasciate riposare il dolce in frigorifero per almeno 4 ore fino a quando non solidifica (io l'ho preparato la sera e l'ho tenuto in frigorifero tutta notte).
Trascorso il tempo necessario, decorate a vostro piacere la superficie del cheesecake con spicchi di pesca noce, rametti di ribes e qualche fogliolina di menta.
Fatemi sapere cosa ne pensate!  😊













martedì 12 luglio 2016

Polpettine di pollo (al forno)


E queste?! 
Si beh, come avrete notato sbirciando tra le mie ricette, non compaiono spesso piatti a base di carne.
In realtà non sono mai stata un'amante della carne, ho sempre preferito i piatti a base di pesce, i primi, antipasti e torte varie, ma la carne no, è nemmeno gli affettati salvo qualche eccezione.

Dopo aver letto il libro "Liberazione animale" di Singer, sono stata traumatizzata dal dietro le quinte che si cela dietro ad un filetto di manzo con verdure.
Non sono diventata vegetariana, però quel libro mi ha fatto molto riflettere e il mio amore per la carne non è certo aumentato  (posto che non solo vitelli o maiali sono soggetti ai trattamenti che Singer rivela, e quindi la questione non riguarda solo il consumo di carne ma anche di pesce, uova e prodotti caseari).


Nonostante tutto, a volte la carne me la faccio andare giù anche io e se mi viene proposta sottoforma di bocconcini saporiti, un piccolo sforzo per mandare giù il boccone lo posso fare :)

Queste polpettine le ha preparate la mia mamma e devo dire che, oggettivamente erano davvero buone!
Per chi ama i piatti a base di carne, queste sono ideali anche come finger food da proporre alle cene con gli amici 😊


Ingredienti (perdonatemi il q.b. ma questa volta siamo davvero andati a occhio🙈)
  • Carne macinata di pollo
  • Uova
  • Pangrattato
  • Parmigiano grattugiato
  • Sale
  • Pepe
  • Noce moscata
  • Prezzemolo tritato 
Preparazione

In una ciotola mescolate la carne macinata, il sale, il pepe, la noce moscata, il prezzemolo tritato, l'uovo leggermente sbattuto, il parmigiano grattugiato e il pangrattato e mescolate bene il tutto.
Formate delle palline grandi come una noce e passatele nel pangrattato.
Adagiate le polpettine su una teglia rivestita con carta da forno e cospargete con in filo d'olio.
Pre riscaldate il forno a 200°C e fate cuocere le polpettine per 15-20 minuti.
Servitele tiepide su un letto di insalata e pomodorini e...bon appetit!

(Ovviamente per renderle più golose potete provare la stessa versione ma fritta).








sabato 9 luglio 2016

Bounty Bites


No, direi che il caldo qui sta degenerando!
Io necessito di brezza marina e bagni in mare da almeno 2 ore ciascuno😌
Questa settimana, dopo aver martoriato i miei poveri neuroni con lo studio forsennato di sei libri in vista dell'imminente esame di psicologia e psicopatologia, mi sono ritagliata un attimo di svago culinario connessione questi dolcetti a base di cocco e cioccolato che mi hanno sempre fatto impazzire.
Santo chi ha inventato i Bounty😍


Con tutto quello studio (che ha rischiato di mandare me in analisi, mica i pazienti di Freud😱), il caldo afoso e nemmeno la possibilità di andare a correre al parco o ad allenarmi in palestra causa mancanza della 25esima ora della giornata, anche le mie abilità manuali sono a date a farsi friggere!
Pensate che per preparare i bounty - facilissimi e rapidissimi da fare eh -...mi si è rovesciato metà impasto!!!! 😭

Sono riuscita a salvare solo questi...che nonostante la shiloutte pienotta si sentono lo stesso dei Bounty originali😛....tanto quello che conta è la sostanza, non la forma 😆
Certo eccezion fatta per la prova costume della quale questi dolcetti non sono proprio degli alleati eh🙊

E allora Bounty!



Ingredienti
  • 170 g di latte condensato
  • 100 g di farina di cocco
  • 150 g di cioccolato al latte
Preparazione 

In una ciotola mescolate il latte condensato con la farina di cocco.
Amalgamate bene gli ingredienti fino ad ottenere un composto lavorabile con le mani.
Formate delle palline (o le classiche barrette rettangolari lunghe circa 6 cm) e disponetele su una teglia rivestita con della carta da forno.
Lasciate riposare in frigorifero per 4 ore o in freezer per 1 ora, quindi immergeteli interamente nel cioccolato che nel frattempo avrete fatto fondere a bagnomaria.
Aiutatevi con una forchettina o un cucchiaino per ricoprirli interamente di cioccolato e riponete subito su un piatto o su una griglia, e prima che il cioccolato si solidifichi  decorate ogni pallina (o barretta) con un pizzico di farina di cocco. 
Si conservano in frigorifero chiusi in un contenitore ermetico per diversi giorni.
Squisiti!😊 




venerdì 8 luglio 2016

Le tigelle di Anna


In queste calde e rilassanti serate estive, chi non ha voglia di un bell'aperitivo con gli amici sul lungomare o in qualche meravigliosa località turistica?!
Oppure, per chi come me è ancora in città alle prese con gli esami, chi non desidererebbe un allegro apericena in compagnia  in un tipico localino lungo il Naviglio milanese, che in estate si popola come Rimini?! 😁

Bhe io mi diverto sempre un sacco agli apericena, soprattutto perché le proposte dei buffet mi incuriosiscono e mi ispirano...a casa poi ripropongo sempre qualche cous cous o pasta fredda rielaborata da me😆 

Oggi però, vi propongo un piatto tipico di Modena le cui foto e la cui ricetta sono un omaggio di Anna, una cara amica della mia mamma😊

A tutti piacciono le Tigelle?! 
A noi si, tanto e con salsine e farciture varie😄
Grazie Anna! 
Aspettiamo il bis!!!😊


Ingredienti
  • 500 g di farina 0
  • 100 ml di acqua
  • 100 ml di latte
  • 25 g di lievito di birra
  • 10 g di sale
  • 2-3  cucchiai di olio extravergine di oliva
Per la farcitura
  • Salumi a piacere, salsine, verdure grigliate 
Preparazione 

In una ciotola  mescolate molto bene la farina setacciata e il sale in modo da non avere grumi.
Unite il latte e l'acqua in un pentolino e fate intiepidire, quindi aggiungete il lievito di birra e fatelo sciogliere mescolando bene.
Aggiungete la miscela alla farina e unite l'olio.
Impastate bene gli ingredienti fino a quando il composto non sarà elastico e morbido.
Formate una palla e incidetevi sopra una croce. 
Lasciate lievitare l'impasto per un'ora sotto un panno.
Trascorso questo tempo, stendete una sfoglia dello spessore di mezzo centimetro su una spianatoia e con un tagliabiscotti ricavate delle tigelle con un diametro di 8 cm.
Trasferite le tigelle su un piano e lasciatele lievitare ancora per mezz'ora sotto un panno pulito.
A questo punto, fate scaldare una tigelliera e cuocete le tigelle riponendo ognuna nel suo scomparto: devono cuocere circa un minuto per lato.
Ora potete farcirle con i salumi, le verdure grigliate o le salsine che più preferite....buonissime!😊