giovedì 30 luglio 2015

Riso Venere con ceci, mozzarella, noci e verdure dell'Orto



Estate = caldo = alla larga da fornelli&Co…
…però, qualcosa dovrò pur mangiare  e sicuramente riso o pasta non si cuociono solo guardandoli :p
Perciò ieri ho cucinato per cena uun’insalatadi riso venere con ceci, mozzarelline, peperoni e pomodori ciliegino e noci.
Ricca, colorata ma molto fresca e nutrizionaomente equilibrata mi pare. Carboidrati, proteine, lipidi e vitamine….tutto c’era dentro!


Ed è  piaciuta eh! 
Merito del basilico di casa, dell’olio pugliese dei nonni e dei pomodorini di papà che hanno reso questa cena quasi a km 0 😊

Era da un po'  che volevo sperimentare il riso nero e aprendo la credenza ho trovato la confezione.
Allora ho dato libero sfogo alla fantasia!



Ingredienti per 4 persone

150 g di riso Venere
100 g di ceci cotti
150 g di mozzarella tagliata a pezzettini
Noci q.b.
Pomodori ciliegino q.b.
Peperoni gialli e rossi q.b.
Sale q.b.
Qualche foglia di basilico fresco
Olio extravergine d’oliva
Salsa di soia

Preparazione

Fate scaldare  dell’acqua in una pentola, aggiungete il sale grosso e una volta raggiunto il bollore cuocete il riso per 20-30 minuti.
Scolatelo,  lasciatelo  raffreddare e aggiungete i ceci, le mozzarelline  tagliate a pezzetti, i pomodori e i peperoni lavati e tagliati finemente, le noci spezzettate. Mescolate bene l’insalata di riso e condite con dell’olio evo e un po'  di salsa di soia.
Decorate con qualche foglia di basilico fresco e fate raffreddare in frigorifero fino al momento in cui dovrete servire.



lunedì 27 luglio 2015

Torta al Cocco


Cocco mon amour!! 😍
È  da un pò  di tempo che non faccio un dolce al cocco....dovevo rimediare! 
Ora che fa così caldo in realtà sarebbe stata molto gradita una cheesecake al cocco...o un gelato al cocco...o una spiaggia tropicale con amache, palme e drink serviti in una noce di cocco....bhe non  avevo gli ingredienti necessari né i liquidi per un viaggio alle Bahamas  purtroppo! :p
 Perciò mi sono limitata ad un sano dolce ideale per la colazione, da gustare con una bella tazza di latte freddo da alternare alle fresche colazioni a base di latte e cereali o yogurt.....non si sa mai, metti che questa estate 2015 decide di regalarci qualche giorno di pioggia e frescura....io mi porto avanti😌

La ricetta l'ho trovata qui ma la mia versione è  leggermente modificata  e non vegan perché ho dovuto aggiungere un uovo...causa scarsità di mele :p



Ingredienti 
  • 200 g di farina 00
  • 150 g di farina di cocco 
  • 130 ml di olio di semi di girasole
  • 200 ml di latte di cocco
  • 1 mela 
  • 1 uovo
  • 200 g di zucchero di canna
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di cannella
Preparazione

Sbucciate le mela, tagliatela a pezzetti e frullatela con lo zucchero fino ad ottenere un composto liscio e spumoso. Aggiungete l'uovo e mescolate con le fruste.
Aggiungete l’olio e il latte di cocco e continuate a mescolare.
Ora unite la farina bianca e quella di cocco e amalgamatele al composto continuando a mescolare. 
Infine aggiungete un pizzico di cannella e il lievito in polvere. 
Foderate una teglia con carta forno e versate l’impasto e fate cuocere a 180° per 45 minuti circa. Quando la torta sarà cotta, lasciatela raffreddare e spolverizzate con farina di cocco.










mercoledì 22 luglio 2015

Sushi dolce, dolce sushi...in cucina con Eli e Fabio


Ho un'amica che è una genia, un pozzo di fantasia e creatività.
Entrambe pazze per il sushi, anche se lei è  molto più ferrata di me nella degustazione della cucina nipponica  (soprattutto nell'uso delle bacchette😋), l'altri giorno si è  dilettata con questa versione alternativa dei nigiri.
Mi ha mandato la foto è non potevo non dedicarle un post!
Eli sei un fenomeno!!! 😊❤


Ma non era mica da sola tra i fornelli! Fabio, che farebbe concorrenza a Knam, si è  cimentato in questa fantastica creazione! 
Grazie Maestro!!!🙏

Io un'idea così strepitosa non l'avrei mai avuta!
Con questo sushi dolce stupirete tutti: merenda formula all you can eat per tutti!!! 
Gentilmente concessi da una formidabile amica e da uno strepitoso (mancato) chef d'eccellenza!!!
Grazie Eli e Fabio!!! :D
(E grazie anche a Giallo Zafferano per l'ispirazione)

Ingredienti
  • 200 g di riso 
  • 600 ml di latte
  • 90 g di zucchero semolato
  • La scorza di 1/2 limone 
  • La scorza di 1/2 arancia
  • Una bacca di vaniglia (o una bustina di vanillina)
  • Frutta a piacere (Eli e Fabio hanno scelto melone, mango e fragole)
  • Qualche rotella di liquerizia 
Preparazione 
  1. Per prima cosa preparate il risolatte: fate scaldare a fuoco medio il latte, la scorza di mezzo limone e di mezza arancia e la vanillina. Aggiungete lo zucchero e mescolate portando il latte quasi a bollore.
  2. Ora aggiungete il riso e continuando a mescolare di tanto in tanto, fate cuocere per 30 minuti. Se dovesse asciugarsi troppo aggiungete del latte; il risolatte dovrà avere una consistenza piuttosto cremosa.
  3. A questo punto eliminate le scorze di limone e d'arancia e lasciate raffreddare.
  4. Nel frattempo sbucciate la frutta e ricavatene delle fettine sottili che adagerete sopra i nigiri.
  5. Adesso, prendete circa  25 g di risolatte per volta e formate delle palline (mani umide eh!!) Ovali e leggermente appiattite al centro. Appoggiate sopra le striscioline di frutta e orizzontalmente decorate con un pezzetto di liquirizia.
  6. Lasciate riposare in frigorifero fino al momento sushi! ;)

venerdì 17 luglio 2015

Brownies al doppio cioccolato e noci macadamia


Finalmente libera dall'ansia!!! 
La discussione della tesi di laurea è  andata benissimo,  e io non potevo sperare in un risultato migliore. 
Ho discusso una tesi che si colloca a metà tra filosofia e psicologia, il cui argomento, il modo in cui mi ci sono dedicata, il risultato che ho ottenuto non potevano rendermi più soddisfatta di così....e per me questa è  una cosa rara ☺
Ci ho messo tutta me stessa nello scrivere questa tesi, l'ho portata nel cuore, dentro di me sin dall'inizio, quando ancora non aveva visto la luce, e sapere che è  stata apprezzata e compresa  anche da tutte le persone a me piú care che hanno scelto di leggerla oltre che al relatore e alla commissione che hanno assistito alla discussione di laurea,  bhe mi riempie il cuore di gioia. E poi tutti coloro che più amo erano lì  con me, chi fisicamente e chi no, ma comunque presenti.

Ora che sono serena e ogni cosa sembra stia procedendo al meglio....ho trovato la pace dei sensi :p
E festeggio con il cioccolato!!!
No i realtà con questo caldo sono stata costretta a usare il cioccolato per fare dei brownies perché altrimenti si sarebbe squagliato allagando la credenza....perciò, dato che il cioccolato è  sempre il cioccolato...mi sono sacrificata😌


Ingredienti
  • 100 g di cioccolato fondente
  • 100 g di cioccolato al latte
  • 80 g di burro 
  • 130 g di zucchero semolato
  • 2 uova
  • 120 g di farina 00
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • Una bustina di vanillina 
  • 40 g di noci macadamia 
  • 40 g di granella di nocciole
Preparazione

Fate sciogliere a bagnomaria i due tipi di cioccolato spezzettato e il  burro facendo amalgamare bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere una crema densa e omogenea. Unite lo zucchero e mescolate fino a quando non si sarà sciolto. 
Trasferite il composto in una ciotola più capiente e aggiungete le uova, una per volta, mescolando con delle fruste; quindi unite la farina e il bicarbonato setacciati, la vanillina, la granella di nocciole e le noci macadamia tagliate grossolanamente. Mescolate il tutto omogeneamente (otterrete un composto molto denso) e versatelo in una teglia foderata con della carta da forno. Livellate la superficie del dolce con una spatola e cuocete in forno già caldo a 160°C per 20-25 minuti. 
Un volta cotto fatelo raffreddare completamente e tagliatelo a cubotti se volete la versione classica del brownie, oppure se scegliete di usare una teglia tonda potete ritagliare dei dischi di varie dimensioni e fare dei brownies rotondi. 
O perché no....anche una brownie cake non sarebbe male! 😊



giovedì 2 luglio 2015

Brisèe Arlecchino con ricotta e verdurine



Torta scaccia ansia...siamo agli sgoccioli ormai! 
mancano poche ore alla laurea ormai e io sono agitatissima! 
Stamattina avrò ripetuto il discorso introduttivo alla tesi almeno 10 volte....e se domani sarò colta da un attacco di afasia?!
 AIUTO!!!
Devo scaricare la tensione quindi....preparo una torta salata per cena! 
Eccola qui! La Torta arlecchino! 
Fresca e delicata, perfetta per le serate estive in cui anche solo sporcare le padelle fa venir caldo...e perfetta anche per i laureandi in crisi di panico che decorando la superficie di questa torta salata si tengono impegnati senza ammorbare nessuno ripetendo il discorso di laurea per la milionesima volta in un giorno...non vi dico mia mamma come era felice quando per due ore non mi ha sentito parlare!! :P


Ingredienti
  • Un rotolo di pasta brisèe
  • 250 g di ricotta
  • 80 g di formaggio caprino
  • pepe nero q.b.
  • semi di sesamo q.b.
  • 2 zucchine 
  • 2 carote
Preparazione

Lavate le zucchine e le carote e con un pelapatate fatene delle striscioline sottili che metterete da parte.
Nel frattempo in una ciotola mescolate bene la ricotta, il caprino e il pepe.
Prendete la pasta brisèe e riponetela in una teglia rotonda con la carta forno in cui era avvolta. Bucherellatela con una forchetta, ripiegate i bordi e versate la crema di formaggi. Ora...momento creatività: armatevi di pazienza e decorate la superficie della torta con le striscioline di verdure formando dei cerchi concentrici e alternando le zucchine e le carote per un maggior effetto cromatico. Cospargete con dei semi di sesamo e infine cuocete in forno già caldo a 180°C per 30 minuti.
Fate raffreddare e...buona cena!! ;)