mercoledì 28 gennaio 2015

Torta allo yogurt, ananas e lamponi


Rieccomi con una nuova ricetta! 
Domani esame (l'ultimo finalmente) prima della laurea....non avrei mai pensato di dovermi cimentare con letteratura russa, però devo dire che salvo l'argomento principale incentrato su alcuni racconti e opere di Gogol' che non mi ha entusiasmato particolarmente per lo stile particolare, autori più romantici come Puškin mi hanno invece affascinato. Sarà che il suo "Evengji Onegin" mi aveva già entusiasmata con il balletto sulle musiche di Tchaikovsky a cui avevo assistito qualche anno fa alla Scala, o forse la nostalgia per la musica e la danza classica che quest'opera rievoca, ma devo ammettere che Puškin ha fatto colpo!


Però dopo tutto questo studio e il freddo patito nel tour virtuale nelle steppe russe mi serviva qualcosa di mite e primaverile e allora...ananas e lamponi a me! Bouquet di fiori di campo per il compleanno della mamma li abbiamo...bhè, ricetta allora! ;)

Ingredienti
  • 180 g di farina 00
  • 150 g di yogurt greco
  • 150 g di zucchero semolato
  • 100 g di burro
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 60 g di mandorle a lamelle
  • 1 cestino di lamponi
  • 125 g di ananas a pezzetti
Preparazione
 
Fate fondere a fuoco lento il burro e lasciatelo raffreddare.
Separate i tuorli dagli albumi e montate a neve ben ferma questi ultimi con un pizzico di sale.
In una ciotola sbattere vigorosamente i tuorli e lo zucchero con delle fruste fino a quando non otterrete un composto chiaro e spumoso; aggiungete lo yogurt, la farina, il lievito, il burro sciolto, i lamponi e l'ananas (precedentemente lavati, asciugati e leggermente infarinati per evitare che cadano sul fondo) lasciandone qualcuno per decorare il dolce in superficie. Mescolate bene e delicatamente per non "spappolare" i lamponi e aggiungete gli albumi montati a neve mescolando delicatamente tutti gli ingredienti.
Versate l'impasto in una teglia foderata con della carta forno e decorate la superficie con la frutta rimanente e le mandorle rimanenti. Fate cuocere a 180°C in forno già caldo per 40 minuti e controllate la cottura con uno stuzzicadenti. 
Quando sarà pronta estraete la torta dal forno e lasciatela raffreddare.




giovedì 22 gennaio 2015

Cheesecake al Torrone e Cioccolato

(La ricetta di questo post vorrei dedicarla all'AISPH l'associazione Onlus che si impegna ad aiutare le famiglie e i bambini affetti da una rarissima patologia, la Sindrome di Pitt Hopkins, combattendo ogni giorno una battaglia per la speranza e la serenità di questi piccoli grandi eroi.
Per chi volesse ricevere più informazioni in merito potete trovare qui il link per il sito web dell'associazione mentre questo è l'articolo che ho scritto per supportare l'AISPH e cercare di diffondere conoscenze a proposito di questa patologia più che rara e troppo poco conosciuta.)


Ok, questa è disastrosamente buona! Una fetta e ti cambia la giornata! 
L'idea è nata dopo aver aperta una scatola di latta alla ricerca dei biscotti...niente biscotti ma un bel pezzo di torrone alla nocciola nascosto lì dentro dalla befana. Dato che so che poi sarebbe rimasto lì dentro almeno fino a Pasqua....ho attuato una "missione riciclaggio dolci della Befana". 

Poi, dato che lo studio per l'ultimo fatidico esame esame di letteratura mi sta facendo fare un tour nelle gelide steppe russe, ho fatto una torta a tema....torta fredda ma dal cuore caldo causa torrone e cioccolato da riciclare ;P
Torta riuscita direi ;)


Ingredienti

Per la base
  • 200 g di biscotti Digestive
  • 80 g di burro
Per la crema
  • 300 g di ricotta
  • 150 g di yogurt greco
  • 200 ml di panna
  • 50 ml di miele di acacia
  • 2 fogli di colla di pesce
  • 100 g di cioccolato fondente tritato
  • 150 g di torrone a pezzetti
Preparazione

Mettete la colla di pesce in ammollo in acqua fredda.
In una ciotola unite il burro fuso e i biscotti secchi tritati, mescolate e quando otterrete un composto omogeneo disponetelo in una tortiera con apertura a cerniera foderata con della carta forno. Livellate bene la superficie e riponete in frigorifero la base biscottata per 30 minuti.
Intanto preparate la crema mescolando la ricotta e lo yogurt greco con delle fruste. Fate sciogliere la colla di pesce (ben strizzata) in un pentolino insieme al miele e unitelo alla crema. Montate la panna e unitela al composto continuando a mescolare. Ora aggiungete il torrone e il cioccolato a pezzetti e amalgamate tutti gli ingredienti. Versate il composto sulla base biscottata livellando la crema e decorate a piacere con cioccolato, torrone o un topping (io al cioccolato). Fate raffreddare in frigorifero per almeno 3 ore.








Plumcake alla Banana con Cioccolato Bianco e Noci Macadamia


Buonasera dalla cucina! 
Non aggiorno il blog da un pò di tempo ma la sessione invernale all'università e gli ultimi due esami da sostenere prima della laurea mi stanno stremando! 
Per questo appena posso, tra una cosa e l'altra mi rilasso sfornando qualche esperimento.
Data la fatica di questi giorni e lo stress psicofisico (si, dai mi sto dando da fare anche con lo sport per evitare di diventare un budino :p) ho pensato a qualcosa per una colazione nutriente e sana!
Chi poteva ispirarmi se non "La tana del coniglio"? Io adoro questo blog, è davvero meraviglioso e fonte inesauribile di ricette deliziose per tutti i gusti! Complimenti all'autrice! 


Devo ammettere che non amo molto il sapore delle banane, però la combinazione con cioccolato bianco e noci macadamia non ha assolutamente deluso! E' la prima volta che preparo un dolce con questo frutto ma penso che non sarà l'ultima...soprattutto dopo aver assaggiato la "Torta di banane decostruita" di un amico che tra i fornelli è un mago!


Ora bando alle ciance e ricetta! ;D

Ingredienti
  • 190 g di farina
  • 120 g di zucchero di canna
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 100 g di burro 
  • 3 banane
  • 2 uova
  • 50 ml di latte
  • 100 g di cioccolato bianco tritato grossolanamente
  • 40 g di mandorle
  • 60 g di noci macadamia
  • noci macadamia, mandorle, cioccolato bianco tritati q.b. per decorare


Preparazione
Tritate grossolanamente le mandorle, le noci macadamia e il cioccolato bianco.
Separate i tuorli dagli albumi e montate a neve le chiare d'uovo con un pizzico di sale.
A parte tagliate le banane a rondelle e schiacciatele fino a ottenere una purea.
In un'altra ciotola lavorate il burro ammorbidito e lo zucchero fino a quando non otterrete un composto chiaro e spumoso; unite il latte, la purea di banane, la farina, il lievito e i tuorli. Mescolate bene il tutto fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Aggiungete anche le noci, le mandorle e il cioccolato bianco precedentemente tritati, mescolate e infine unite gli albumi montati a neve mescolando il tutto delicatamente.
Versate l'impasto in uno stampo da plumcake livellando bene la superficie e cospargendo con una dose abbondante di noci, mandorle e cioccolato bianco tritato.
Fate cuocere in forno pre riscaldato a 180°C per 50 minuti. Una volta cotto fate raffreddare.






giovedì 8 gennaio 2015

Christmas Gingerbread House


Finalmente!!!
 Dopo vent'anni ci sono riuscita! 
Sì, è vero, Natale con i suoi sfavillii e le sue atmosfere è ormai finito e io causa impegni vari e studio ho dovuto trascurare un pò il blog...ma non potevo non pubblicare i miei esperimenti natalizi (infatti nei prossimi giorni arriveranno tutti gli arretrati! ;p)!!

Iniziamo dalla Gingerbread House! 
Ho trascorso l'intero pomeriggio della vigilia di Natale a realizzarla e vi assicuro che a parte il mal di mani a causa della siringa usata per "incollare" mura, tetto e camino con la glassa...mi sono divertita un sacco!
La decorazione con caramelle,Smarties e codette di zucchero è stata un'impresa...più che altro perchè a causa della nostra golosità la casetta rischiava di restare "incolore" :p

Per realizzare il pan di zenzero ho trovato una ricetta ottima qui con cui mi sono dilettata a preparare i Pepparkakor, i celebri biscotti svedesi.
Per la casetta....bhè a causa dell'esiguità di tempo confesso di aver comprato un " prefabbricato" :P ...nel senso che la confezione acquistata all' Ikea conteneva le pareti e il tetto di biscotto già pronti e io li ho assemblati con la glassa....si ma è stato ugualmente un'opera ingegneristica degna del più esperto degli elfi di Babbo Natale! :P