mercoledì 28 maggio 2014

Melktert, la crostata al latte dal Sudafrica


Scusate l'assenza ma questi giorni sono stati piuttosto intensi: primo esame della sessione andato, un altro in cantiere da dare entro il 20 giugno (tra l'altro una noia mortale), confusione generale persistente, caldo, zanzare, allenamento....insomma avevo bisogno di staccare un attimino e sono andata alla ricerca di un dolce fresco ma sprint.
Navigando sul web ho trovato questa ricetta che mi ha subito conquistata. Io adoro il latte e questa ricetta originaria del Sudafrica faceva proprio al caso mio!


preparala è stato piuttosto semplice anche se a causa dell'esiguità di attrezzi da cucina mi sono dovuta arrangiare con lo stampo che avevo e i bordi del guscio di pasta frolla non erano proprio perfetti....però la crema e il dolce nell'insieme erano niente male!;)
E per concludere in bellezza questa ricca merenda, una spolverata di cacao o cannella sulla melktert che rende questo dolce ancor più delizioso.

Preparazione 

Devo essere sincera, per preparare il guscio di pasta frolla ho utilizzato quella già pronta in panetto, l'ho stesa  e adagiata nella teglia facendola cuocere in forno con dei pesetti per evitare che si gonfiasse. Potete anche preparare una pasta frolla seguendo la ricetta che preferite ( magari sperimentando anche la versione al cacao) oppure usare una base biscottata o una pasta brisèe come suggeriscono altre versioni di questa ricetta. 

Mentre la base cuoceva io ho preparato la crema al latte: In una pentola ho fatto bollire 500 ml di latte con 15 g di burro (la ricetta prevedeva anche un cucchiaio di panna ma io non l'avevo).
In un'altra ciotola ho unito 1 uovo, 100 g di zucchero semolato, 20 g di fecola di patate, 20 g di farina 00 e una bustina di vanillina. Ho mescolato il tutto e aggiunto al latte che intanto era arrivato a bollore.
Ho spento il fuoco e continuando a mescolare ho atteso che la crema si addensasse.
Una volta che il guscio di frolla si sarà intiepidito verste la crema e lasciate raffreddare prima di trasferirla per almeno 2 ore in frigorifero. 
Prima di servire cospargete la superficie del dolce con abbondante cacao o cannella.





venerdì 16 maggio 2014

Torta golosa al cioccolato e yogurt greco



 Questa prelibatezza è una rivisitazione della mitica "Torta morbida al cioccolato e yogurt greco" di "Dolci a go go". Navigando su questo fantastico blog che fa venire l'acquolina in bocca post dopo post ho trovato una ricetta adatta a questo periodo di forte stress mentale causa inizio sessione di esami e minestrone-in-testa d'altro-genere :p.
Avevo bisogno di dolcezza e  cosa poteva esserci di meglio del cioccolato per tirarmi su e distrarmi dai miei pensieri?! In realtà scegliere tra tutte quelle meraviglie è stata cosa ardua (non riuscivo a staccare gli occhi da quei dolci meravigliosi che sembravano urlare "mangiami" stile "Alice nel Paese delle Meraviglie") ma alla fine dato che dovevo smaltire uno yogurt greco (si, sempre per colpa delle solite offerte a cui papà non sa proprio resistere quando fa la spesa!!), l'ho trovata. L'apoteosi del cioccolato!!!


Prepararla è stato molto semplice e veloce e la cucina trasudava essenza di cioccolato. L'ho preparata la sera, quindi potete immaginare il profumino avvolgente che ha invaso tutta casa ed è arrivato fino nella mia stanza...mmi sentivo Willy Wonka nella fabbrica di cioccolato! :P
Dato che avevo anche un bricco di latte di mandorla, mi sono inventata una copertura al cioccolato più "light" rispetto alla glassa con la panna e il cioccolato fondente; meritava eh!
Comunque devo dire che questa torta ha momentaneamente assolto al suo compito; urge un'altro carico  di dolcezza a brevissimo però!


Ingredienti

Per la torta
  • 170 g di yogurt greco
  • 130 g di zucchero semolato
  • 2 uova
  • 40 g di farina 00
  • 40 g di cacao amaro
  • 50 g di burro fuso
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
Per la copertura
  • 100 g di cioccolato fondente
  • 80 ml di latte di mandorla
  • un cucchiaio di zucchero a velo
  • mandorle a lamelle (q.b.)
Preparazione
In una terrina mescolare con le fruste lo yogurt greco con lo zucchero e il sale fino ad ottenere un composto cremoso. Aggiungere le uova una per volta continuando a mescolare e infine incorporare la farina, il cacao e il lievito setacciati. Amalgamate bene il tutto e aggiungete il burro fuso mescolando bene tutti gli ingredienti. 
Foderate una teglia rotonda con della carta da forno e versate l'impasto livellandolo bene. Fate cuocere a 180°C per 25 minuti in forno preriscaldato (a cottura ultimata la torta risulterà morbida e umida al suo interno a causa della presenza dello yogurt greco e della poca farina! La consistenza è più o meno quella del Fudge o dei cioccolatini). 
Mentre la torta intiepidisce preparate la glassa: fate fondere a bagnomaria il cioccolato spezzettato insieme al latte di mandorla, spegnete il fuoco e mescolate bene fino a quando il composto non risulterà omogeneo.
Fatelo raffreddare una decina di minuti e poi versatelo sulla superficie della torta coprendola completamente. Decorate con lamelle di mandorla e riponete in frigorifero (se riuscite a non avventarvi subito su questa delizia ;) ).














Focaccia del nonno ripiena di prosciutto e formaggio


Questa è buona. Si amici, questa è davvero molto molto sfiziosa...golosa, non proprio indicata per chi volesse impegnarsi con una dieta in vista della prova costume...ma un pezzettino ce lo si può concedere su! Poi una corsetta e si è pronti per un altro pezzo!


Questa focaccia ripiena è opera del nonno Lele, lucano d'origine ma trasferitosi a Milano in cui vive da più di cinquant'anni ormai...ma ovviamente le sue tradizioni, anche gastronomiche, non sono andate perse! ;)
E quindi ci ha regalato questo capolavoro di focaccia ripiena per cui va matta mia sorella.
E' la classica focaccia da aperitivo, uno stuzzichino perfetto se tagliato a cubetti e accompagnato dalle bollicine di uno Spritz in compagnia di amici. Mangiata calda con il cuore di formaggio filante è davvero ottima...oh bhé, ogni tanto un peccato di gola ce lo possiamo concedere!


Preparazione

Prendete la pasta della pizza (il nonno usa quella già pronta ma potete anche prepararla voi...io devo ancora dilettarmi! :P) e dividetela in due parti. Stendetene una sulla spianatoia infarinata, ungete con un pò d'olio extravergine d'oliva, spalmate una buona dose di salsa di pomodoro e disponete sopra uno strato di prosciutto cotto e uno di sottilette. Coprite con l'altra metà della pasta ben tirata e ungetene la superficie.
Cuocete in forno a 180°C per 45 minuti...e gustatevela calda! 
Bon appetit!






martedì 6 maggio 2014

Cestini di pasta frolla con crema pasticcera al cioccolato bianco


Bonsoir! è iniziata l'ultima settimana di cori universitari, si sente profumo di estate e...a brevissimo inizierà la sessione estiva di esami! Ansia!!! Come sfogarsi se non con le uscite/gite con gli amici e i miei esperimenti culinari?! 
Questi cestini li ho preparati in occasione degli 88 anni del nonno e non avendo gli stampini appositi per formare i cestini mi sono dovuta arrangiare con quelli in silicone.
Magari non sono bellissimi da vedere, però se li sono spazzolati tutti! ;)


Per la decorazione potete sbizzarrirvi, io ho optato per il genere "Raffaello" perchè sono una patita di questi cioccolatini, pistacchi perchè amo il verde e poi con il cioccolato bianco mi sembrava si abbinassero bene...e poi le fragole, bhè le fragole sono le fragole!


Inoltre il risveglio dopo la giornata a Montevecchia è stato illuminato da una dolcissima e davvero inaspettata sorpresa (forse unica :P) che ha avuto su di me l'effetto di quelle belle nevicate tanto attese la mattina di Natale in cui speri tanto ma alla fine sai che non arriveranno mai e che nonostante tutto, una volta su un milione accadono....meraviglia delle meraviglie!!
Insomma, non potevo non accendere il forno!


Ingredienti per 10 cestini

Per la base
  • 250 g di pasta frolla(io ho usato quella in panetto)
Per la crema pasticcera al cioccolato bianco
  • 125 g di latte
  • 7 g di farina 00
  • 1 tuorlo
  • 30 g di zucchero semolato
  • 125 g di cioccolato bianco
Per decorare
  • nocciole q.b.
  • fragole lavate q.b.
  • granella di pistacchi q.b.
  • farina di cocco q.b.
Preparazione
Stendete la pasta frolla tra due fogli di carta da forno in modo che non si appiccichi al mattarello) e tagliate dei dischi dello spessore di 3 mm e un diametro di circa 4-5 cm. Prendete gli stampini per i cestini (oppure quelli per muffins in silicone) e inserite i dischi di frolla cercando di dargli una forma più o meno regolare così che possa contenere la crema dopo la cottura. Bucherellate i fondi dei futuri cestini e metteteci sopra dei dischetti di carta da forno precedentemente ritagliati; appoggiateci sopra dei pesetti (io ho fatto piccoli mucchietti di riso) in modo che non lievitino troppo in cottura. Infornate a 170°C per 25 minuti.
Nel frattempo preparate la crema pasticcera: tagliate il cioccolato bianco a scaglie e mettetelo da parte; fate intiepidire il latte e intanto sbattete lo zucchero con il tuorlo fino ad ottenere una consistenza chiara e spumosa. Aggiungete la farina e il latte tiepido e mescolate bene; trasferite tutto in un pentolino e fate scaldare a fuoco basso continuando a mescolare fino a quando non si sarà addensata. Spegnete il fuoco e aggiungete il cioccolato bianco continuando a mescolare fino a quando non sarà completamente sciolto.
Ora trasferite la crema pasticcera in un contenitore largo e basso coprendolo con della pellicola trasparente. Riponete in frigorifero fino a 15 minuti prima di servire i cestini: Riempiteli con un cucchiaio di crema e decorateli come più desiderate.